Gli accessori più utili per fare yoga che puoi trovare online

Accessori per fare Yoga

Per iniziare fare yoga, non serve niente, a parte la buona volontà. Ovviamente però, chi pratica utilizza diversi accessori, primo tra tutti il tappetino, che migliorano molto l’esperienza e rendono il tutto più piacevole.

Di accessori e attrezzi usati nello yoga ce ne sono davvero tanti. Nelle scuole di yoga, ad esempio, troverai attrezzature come cinture, blocchi e cuscini, o le innovative amache per lo yoga aereo. Ma se uno va a cercare, ne trova una vera infinità. Alcuni, come il tappetino e i blocchi sono essenziali o quasi, altri come i cuscini e gli incensi non proprio, ma aiutano per alcune posizioni o per creare l’ambiente giusto in cui praticare.

In questo articolo andremo a vedere quali sono i migliori 7 accessori e quelli più usati nello yoga che puoi acquistare anche online.

  1. Tappetino yoga, l’accessorio base che ogni yogi deve avere
  2. Blocchi o mattoncini, attrezzi usati come supporto saldo in ogni posizione
  3. Cinture e cinghie, accessori per uno stretching e distensione muscolare migliori
  4. Yoga wheel, ruote usate in esercizi per migliorare elasticità e equilibrio
  5. Cuscini, usati soprattutto nella meditazione, ma anche per alcune posizioni
  6. Calzini Yoga, con un fondo antiscivolo sono un accessorio davvero utile per maggiore stabilità
  7. Incensi e candele profumate, per ricreare un ambiente più adatto alla pratica

Vediamoli nel dettaglio e come si usano.

Il tappetino yoga – l’accessorio fondamentale

tappetino per fare yoga

Si tratta dell’attrezzo base, che non può mancare. Il tappetino usato nello yoga è il compagno di ogni yogi e scegliere quella giusta è tutt’altro che facile. Ce ne sono davvero di svariati tipi, colori, materiali e dimensioni.

Sono due gli aspetti fondamentali che si devono considerare quando si vuole acquistarlo. Il primo è lo spessore: per fare yoga consigliamo di stare tra i 4 e i 7mm: uno troppo sottile potrebbe risultare molto scomodo e duro, uno troppo spesso dare l’idea di sprofondare. Il secondo fattore è il materiale. Ovviamente colori e design sono importanti, ma meno.

Se cerchi quello giusto per te, può esserti molto utili il nostro articolo su come scegliere il tappetino per fare yoga, dove troverai tutti i consigli per non sbagliare. È vero che le stuoie professionali costano tanto, ma non c’è bisogno di spendere una fortuna per averne una veramente valida. Il nostro consiglio è quello di non optare subito per il più economico.

Blocchi e Mattoncini – un supporto stabile

blocco yoga

Il secondo accessorio più usato nello yoga è il blocco o mattoncino. Utile sia a principianti che esperti ti aiuta ad avere un supporto saldo dove appoggiarsi per imparare nuove asana. Diventa praticamente un allungamento degli arti quando non riesce a raggiungere ancora il pavimento perché il tuo corpo non è ancora abbastanza elastico.

Ce ne sono di svariate dimensioni e bisogna fare attenzione a scegliere uno in base alla propria statura, ma è importante anche il materiale. Un vantaggio è che, essendo tutte e tre le dimensioni (lunghezza, altezza e larghezza) diverse lo puoi girare a piacimento e, partendo da quella più lunga, diminuire man mano che diventi più elastico.

Anche i materiali sono svariati, ma consiglio quelli in sughero naturale che danno una sensazione naturale al tatto, perché fatti di materiale, appunto, naturale.

Cinture Yoga e cinghie – il miglior accessorio per stretching

Le cinture che in molti chiamano cinghie, sono l’attrezzo per yoga più utile per migliorare l’elasticità del proprio corpo. Non solo: ci sono anche molti esercizi nei quali ti aiutano a mantenere una corretta postura e migliorare l’equilibrio.

La cinghia yoga si utilizza per creare resistenza e portare il corpo e gli arti nella in una data posizione, allungandoli leggermente oltre la capacità naturale. Questo gli dona maggior elasticità, ma bisogna fare attenzione a non esagerare e finire con l’affaticarli o sottoporli ad una sollecitazione troppo alta, cosa che porterebbe dolori per diversi giorni.

Ce ne sono di diverse tipologie, lunghezza e spessore, come anche con svariate chiusure. Se non ne hai mai usate forse meglio optare per una con anelli e posizioni prefissate, se invece, ne vuoi una più professionale e versatile, meglio una con chiusure ad anello tipo D e simili

Yoga Wheel – la ruota da yoga

Yoga wheel in legno

Un accessorio che sta prendendo molto piede nella pratica è la Yoga Wheel. Non si tratta altro che di una ruota e, per quanto semplice, è molto utile: un suo utilizzo corretto ti aiuta notevolmente ad aumentare l’apertura della schiena, petto, spalle e rilassare la muscolatura in generale.

Chi è un po’ più esperto la usa anche per migliorare l’equilibrio. L’esercizio tipico per ottenere questo risultato è quello di salirci sopra e provare a rimanere in piedi in equilibrio. Un accessorio piccolo, ma molto resistente: la maggior parte delle ruote reggono anche oltre i 200kg di peso, quindi puoi star tranquillo quando ci sali sopra.

Dallo yoga, il suo utilizzo sta prendendo piede anche in altri allenamenti come fitness, pilates ed aerobica, in cui sono previsti stretching e allungamenti

Cuscini – l’accessorio perfetto per la meditazione 

Chi pratica meditazione sa bene come avere una base comoda su cui sedersi è veramente fondamentale.  Per questo i cuscini sono molto importanti in questa pratica, ma vengono anche usati molto nello yoga.

Ce ne sono, infatti, di tante tipologie e forma: cilindrici, rotondi, a mezzaluna, quadrati e non solo. Le forme sono studiate per diversi utilizzi, da semplice supporto morbido, ad aiuti per posizioni in cui si distende la schiena e gli arti. Insomma, ogni forma ha il suo perché.

Chi inizia può partire usando un cuscino di casa normalissimo, ma si accorgerà presto che quelli realizzati appositamente hanno, oltre alla forma, anche una struttura e morbidezza ottimale per yoga e meditazione.

Calzini Yoga – per una migliore aderenza e stabilità

Lo yoga si pratica a piedi nudi, ma quando si va in palestra, per questioni igieniche è preferibile indossare delle calze. Quelle classiche, però, non vanno bene perché diventano molto scivolose e rendono la pratica molto più difficile. In più possono far sudare molto i piedi e dare una sensazione di fastidio.

Per questo, qualche genio, ha inventato i calzini per fare yoga. I migliori modelli sono realizzati in materiali naturali e traspiranti, ma il punto forte sono i fondi antiscivolo. Sulla parte inferiore delle calze, infatti, sono apportati gommini in silicone o delle trame siliconate, che danno un’ottima aderenza su ogni superficie.

Incensi e candele profumate

Candele e incenso

Ricreare l’atmosfera giusta aiuta a migliorare nettamente la concentrazione e la calma che deriva dalla pratica dello Yoga. Chi pratica a casa, sicuramente, sa quanto sia difficile concentrarsi ed isolarsi dalla quotidianità, estraneandosi da tutte le distrazioni che ci sono a casa.

Usare incensi e candele che profumino in modo particolare l’ambiente può aiutare notevolmente e creare l’atmosfera giusta che predispone allo yoga ed alla meditazione. Anche altri piccoli accessori e complementi d’arredo possono aiutare, come le candele di sale, la campana tibetana e tutto quello che può portarti a viaggiare con la mente.

Accessori per fare Yoga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Share via
Copy link
Powered by Social Snap