Mattoncini da Yoga: un supporto ideale per molti esercizi

Uno degli accessori più validi in questa disciplina è la mattonella. I mattoncini per yoga possono essere usati in svariati modi ma servono principalmente come supporto e un allungamento degli arti quando non si riesce a raggiungere il terreno e completare la posizione.

Chiamati anche Yoga brick sono un ottimo aiuto soprattutto per i principianti che non hanno ancora abbastanza elasticità. Tuttavia anche chi è esperto di Yoga li può usare per completare posizioni ancora più complicate

Le migliori mattonelle per yoga:

Di solito sono un po’ tutti uguali nelle dimensioni, ma quello che cambia maggiormente è il materiale e il colore. Oggi è possibile acquistare online tantissimi yoga brick di svariati stili ma ti consiglio di optare per quelle di materiale naturale come il sughero che danno una sensazione al tatto spettacolare.

Una valida alternativa sono anche quelle in schiuma EVA che sono comunque molto buoni, ma costano decisamente meno. Ecco i migliori che ho trovato online.

Come scegliere lo Yoga Block giusto.

Più o meno, tutti i blocchi fanno il loro lavoro, in quanto servono da supporto. Ma se lo si usa spesso è meglio avere un mattoncino che non solo sia stabile e solido, ma non si usuri facilmente e, magari, sia comodo al tatto. Per questo ti sconsiglio di optare per i modelli più economici ma almeno di scegliere uno in schiuma EVA.

Il meglio, però, sono quelli in sughero, oppure quelli in bambù. Ovviamente la durezza del materiale è diversa e bisogna vedere le preferenze di ciascuno, ma è sempre meglio optare per materiali naturali. L'unico problema è che sono un po' più cari, ma valgono tanto di più e durano anche più a lungo.

In questa pagina abbiamo selezionato i migliori che abbiamo trovato su Amazon e altri siti ecommerce. Ce ne sono anche di più economici, ma non li reputiamo validi e si rischia di avere un accessorio che si inizia a sbriciolare dopo poco tempo.

Quando usare le mattonelle

In passato gli yogi si servivano di appoggi naturali, come le radici degli alberi che fuoriescono dal terrono. Oggi, però, è quasi impossibile praticare in questo modo e i blocchi sono una delle alternative migliori.

Sono tantissime le posizioni e le modalità in cui si possono usare questi accessori. Sebbene siano usati maggiormente dai principianti che non hanno la flessibilità di raggiungere, ad esempio, il pavimento con le mani, sono anche utili ai più esperti che hanno bisogno di un appoggio saldo per le posizioni più complicate.

Insomma, nello yoga ci si può sbizzarrire e ci sono tantissime asana in cui questi mattoncini ti possono servire.

Torna su