Yoga aereo: un nuovo modo di fare yoga, volando!

yoga aereo
  • Save

Vuoi provare qualcosa diverso dalle classiche posizioni su tappetino? Tra le nuove discipline che vanno forte c’è lo yoga aereo. Chiato anche yoga in volo o Aerial Antigravity Yoga è una nuova tendenza che sta prendendo piede in tutto il mondo. Si tratta di uno stile in cui, grazie ad un’apposita amaca, si viene sospese in aria e in pratica si fa yoga volando.

Ti ho incuriosito e vuoi saperne di più?

Leggi questo articolo in cui parleremo di questo nuovo e particolare stile, delle sue caratteristiche principali, origini e come iniziare. Vedremo anche tutti i benefici, che ti assicuro sono tantissimi, ma anche le controindicazioni e i casi in cui è sconsigliato. Non si tratta, infatti, solo di una moda, ma di uno stile che ha numerosi e sorprendenti effetti positivi sul nostro corpo. Pronto a partire? Bene, buona lettura.

Cos’è lo yoga aereo

yoga in volo

Partiamo ovviamente dalle basi e dal capire l’origine di questo nuovo stile. Lo yoga aereo è stato creato dai fondatori dell’Aerial Yoga Institute, Christopher Harrison, un ballerino di Broadway specialista in ginnastica e Lisa Harrison. 

È tutto iniziato con l’AntiGravity, nato nel 1991 a New York, in cui un gruppo di atleti professionisti ha voluto continuare la sua passione per l’acrobatica anche dopo aver terminato di competere in gare ed esibizioni. Successivamente Christopher Harrison ha assemblato il tutto infondendo il proprio stile e la propria conoscenza mischiando elementi di rafforzamento dell’atletica alla creatività della danza.

Il risultato è una forma di esercizio mista ispirata allo yoga tradizionale con elementi acrobatici, eseguito su un’amaca speciale che tiene il corpo sollevato da terra.

L’amaca, infatti, è appesa al soffitto e il praticante usa il proprio peso corporeo per creare inversioni, piegamenti all’indietro e altre posizioni. Ciò consente di avere una prospettiva diversa sulle posizioni yoga e di connettersi maggiormente al nucleo durante le posizioni.

Quasi tutta la sessione di Yoga in volo la si fa a mezz’aria e ci appoggia al pavimento solo per stabilizzarsi.

L’amaca per fare yoga in volo

amaca yoga swing

Come abbiamo appena detto, per praticare yoga aereo serve un’amaca. Ovviamente non è quella che si lega a due alberi e ci si fa una bella pennichella sopra, ma è un accessorio speciale studiato per questo stile.

In realtà ce ne sono di 2 tipologie: la classica che è una pezzo di stoffa unico e una chiamata trapezio che, in aggiunta al telo centrale, ai due lati ha delle prese da usare in certe posizioni.

In entrambi i casi è realizzata in tessuto morbido ed elastico, la maggior parte delle amache sono in nylon ma può anche essere in seta. L’amaca per aerial Yoga viene, di solito, agganciata al soffitto o a una trave verticale e la si usa per sollevarsi da terra.

Probabilmente ne avrai visto diverse nei centri yoga specializzati, ma se non vuoi iscriverti ad un corso, se hai abbastanza spazio, puoi metterne una in casa o giardino.

Amaca per Yoga Anitgravity Wellsem
Amaca di dimensioni 5 m x 2,8 m in nylon. Regge fino a 900kg e nella confezione ci sono 2 moschettoni e 2 daisy chain

Nella scelta, non optare per i modelli meno costosi, perché potrebbero essere di qualità scadente e con coloranti tossici. Guarda le recensioni prima di comprare.

Consigli per iniziare

Il miglior modo per iniziare è quello di trovare un centro certificato con un buon insegnante che ti mostri i primi passi. Purtroppo però, non ci sono poi così tanti centri yoga attrezzati con personale qualificato per insegnare l’Antigravity. In aggiunta, il costo non è proprio dei più bassi.

Tuttavia, per le imparare le basi è sempre consigliato rivolgersi a degli esperti. Una volta che conosci le fondamenta, puoi praticare da solo, ovunque tu riesca a montare la tua amaca.

C’è anche la possibilità di iniziare imparando dai tanti video sullo yoga aereo che ci sono su portali come YouTube. Il vantaggio principale è che sono gratis, quindi se hai la possibilità di installare l’amaca a casa, ti basta comprare quella e non devi spendere anche per andare a lezioni.

Il consiglio più grande che ti posso dare se vuoi iniziare da solo a casa, è di prestare particolarmente attenzione alla sicurezza! Assicurati che l’amaca sia montata bene e sia salda, così come accertati che sotto di te ci sia qualcosa di morbido. Metti delle coperte o cuscini che non solo ti proteggono da eventuali cadute, ma anche dal battere la testa quando fai delle inversioni.

Ti assicuro che per quanto bello, divertente e benefico sia per il corpo, è anche pericoloso per chi non presta attenzione e pratica in ambienti non sicuri.

Dove praticare

centro yoga antigravity

La risposta che viene subito in mente è: un centro yoga. Non tutti i centri, tuttavia, sono dotati dell’attrezzatura necessaria per insegnare lo yoga aereo. Chi vuole provare, deve informarsi e trovare lo studio più vicino a se. Per fortuna oggi ce ne sono sempre di più e ne trovi diversi in tutte le città più grandi come Roma, Milano, Torino etc.

Il massimo, però, è quando si pratica all’aperto. Ovviamente non è sempre possibile, perché o si ha un giardino dove si può mettere una struttura dedicata per sostenere l’amaca. Se vuoi praticare in un parco puoi usare le strutture delle altalene, o trovi un albero abbastanza grande e un ramo solido a cui appenderla. Quest’ultimo, purtroppo è davvero difficile da trovare, ma chi può praticare all’aperto sa quanto sia fantastica l’esperienza.

I benefici dello yoga aereo

Sebbene all’inizio molti la credessero una moda passeggera da provare per chi è in cerca di qualcosa di nuovo, lo yoga in volo, in realtà si è dimostrato una disciplina a dir poco eccezionale con una serie di benefici che hanno dell’incredibile.

Il più grande di questi è, sul core, il torso e tantissime fasce muscolari dall’addome, alle braccia. Praticando con frequenza la parte superiore del corpo diventa molto più forte, scolpita e resistente, ma anche le gambe e glutei diventano snelli e tonici.

Tuttavia i benefici dello yoga aereo non si limitano ad avere una muscolatura migliore, ma ne giova molto anche la colonna vertebrale, che viene estesa e raddrizzata. Per questo è perfetta per chi ha mal di schiena, scompensi posturali e postura scorretta.

Controindicazioni

Come ogni attività fisica, se da una parte lo yoga aereo può avere un gran numero di benefici, ci sono dei casi in cui è sconsigliato. Le controindicazioni di questa disciplina sono più che altro dovuti agli esercizi di inversione che possono causare problemi a chi soffre di pressione alta, glaucoma, epilessia o abbia problemi di cuore.

Inoltre, ci sono casi in cui bisogna fare molta attenzione ed è spesso sconsigliato fare yoga in volto o al massimo consentito sotto stretta e costante osservazione di un insegnante esperto. Parliamo di quando si è in gravidanza, oppure ci siano dei traumi, specie quelli al collo e schiena e persino chi ha dei problemi agli occhi.

Proprio per questo, il consiglio che diamo sempre è: prima di iniziare, consultate il vostro medico di fiducia oppure richiedete un parere di uno specialista.

yoga aereo
  • Save

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Share via
Copy link
Powered by Social Snap